A cura del dott. Aldi Pellumbi.

Il DCM n. 305 del 16.04.2020, “Per la definizione delle procedure, documentazione e gestione dell’assistenza finanziaria per i dipendenti licenziati o già a lavoro, come conseguenza da Covid -19”, fornisce indicazioni sui soggetti che possono usufruire dell’aiuto finanziario di 40.000 leke.

Possono beneficiare dal sopracitato decreto le seguenti categorie:

  1. I lavoratori dipendenti dei soggetti con fatturato superiore a 14.000.000,00 di leke all’anno, i quali hanno momentaneamente cessato la loro attività lavorativa a seguito dei decreti di sospensione emanati dal ministero della sanità. Per poter beneficiare del suddetto decreto i dipendenti devono risultare regolarmente assunti alla data dell’entrata in vigore del decreto in oggetto;
  2. I dipendenti dei soggetti che hanno il permesso di operare, i quali sono stati licenziati a partire dalla data di entrata in vigore dell’Ordine/i del Ministro della Sanità fino al 10 aprile 2020, ricevono un sostegno finanziario di 40.000 (quarantamila) leke. La data della consegna del modulo E-sig 027 non deve essere successiva al 10 aprile 2020;
  3. I dipendenti dei soggetti con fatturato annuo inferiore a 14.000.000,00 di leke, che hanno il permesso di operare in linea con i decreti emanati dal Ministero della Sanità e che erano operativi sul luogo di lavoro alla data di entrata in vigore dei predetti decreti possono beneficiare del sostegno finanziario di 40.000 leke (esclusi i dipendenti beneficiari del punto 2).
  4. Possono beneficiare i dipendenti assunti sia da persone fisiche che giuridiche che svolgono la loro attività nelle strutture ricettive. I dipendenti devono risultare regolarmente assunti fino alla data di entrata in vigore dell’Ordine/i del Ministro della Sanità.

Per tutte le categorie sopra descritte che possono beneficiare del sostegno finanziario di 40.000,00 leke la richiesta deve essere presentata per via telematica da parte del datore di lavoro. Inoltre tutti i dipendenti beneficiari devono essere in possesso di un conto corrente e nel caso così non fosse devono provvedere ad averne uno recandosi presso una banca di secondo livello a loro scelta.

  1. Non rientrano tra i beneficiari descritti nel punto 3 i soggetti beneficiari del punto 2 e quelli delle categorie sottostanti:
  2. i dipendenti dei soggetti che hanno come oggetto dell’attività il commercio di prodotti alimentari e farmaceutici;
  3. personale di società registrate come persone fisiche, che esercitano attività come: avvocato, notaio, medico specializzato, farmacista, infermiere, veterinario, architetto, ingegnere, tecnico medico-laboratorio, progettista, economista, agronomo, esperto contabile, revisore contabile e perito immobiliare, a cui è consentito svolgere l’attività secondo l’ordine/i del Ministro della Sanità. Inoltre, i lavoratori con doppia assunzione non beneficiano, laddove una delle attività appartiene a questa categoria di soggetti.

iii.     dipendenti che hanno beneficiato secondo la DCM n. 254, del 27.03.2020 “Per la determinazione delle procedure, documentazione e misure per l’ottenimento dell’assistenza finanziaria per i dipendenti di società con un giro d’affari fino a 14.000.000,00 di leke”;

  1. lavoratori dipendenti che nell’anno 2019 hanno guadagnato più di 2.000.000,00 di leke;
  2. lavoratori degli enti pubblici o i lavoratori di società con partecipazioni pubbliche.

Per depositare la richiesta in modo da beneficiare del sostegno finanziario, i contribuenti considerati idonei secondo gli elementi e condizioni sopracitati saranno avvisati nei rispettivi cassetti fiscali ottenendo la possibilità di compilare a partire dalla data del 21 Aprile 2020.